About Andrea Germoni

This author has not yet filled in any details.
So far Andrea Germoni has created 2 blog entries.

Voglia di fare rafting

Vivo a Roma e mi viene voglia di fare rafting: subito mi metto alla ricerca di un centro nelle vicinanze che pratichi questo tipo di attività, cerco su internet digitando “rafting centro italia”, e mi rendo conto che la ricerca rimanda a un unico sito, quello del centro rafting “Le Marmore”. Inizio a visitarlo e le immagini mi invogliano ancor più: il sito ispira fiducia, la compagnia di navigazione è affiliata alla Federazione Italiana Rafting (F.I.Raft) ed è certificata UNI EN ISO 9001. Trovo il numero e chiamo prenotando per due persone anche se sono da solo, con appuntamento alle ore 15:00 di quello stesso giorno. Non mi resta che trovare una seconda persona. I miei colleghi sono un po’ titubanti, uno poi si lascia convincere e siamo già in macchina: 60 minuti e arriviamo a Terni, alla base nautica di Papigno per l’esattezza. Il centro è molto grande e ben organizzato: appena arrivati ci fanno accomodare ai tavoli per proiettare un filmato informativo, altre 4 persone arrivano mentre noi ci iscriviamo e ci consegnano tutta l’attrezzatura tecnica. Ci cambiamo negli spogliatoi ed appena usciti veniamo accompagnati nella zona lezione dove una guida abilitata ci illustra le nozioni a cui il piccolo gruppo è molto attento. L’euforia del momento si accompagna a una bellissima sensazione: non ho paura, ed ogni cosa, ci hanno detto, si sarebbe svolta in piena sicurezza.

Dopo la lezione saliamo sul furgone diretto al punto di imbarco e finalmente riesco a parlare con la guida a cui chiedo informazioni riguardanti il fiume: quello che navigheremo è il Nera, il maggior affluente del Tevere nel tratto subito a valle della cascata delle Marmore, cosa a cui non avevo dato troppo peso inizialmente.

5 minuti […]

CGSI – RAFTING, UNA GIORNATA AVVENTUROSA

Centro Rafting “le Marmore”, Base di Arrone
20 giugno 2009
Noi del CGSI di Roma (Comitato Giovani Sordi Italiani) abbiamo deciso di organizzare un tipo divertimento “avventuroso”.
Sabato 20 Giugno 2009, in 18 giovani sordi, ci siamo dati appuntamento direttamente alla Cascata delle Marmore, dove, per divertirci in un modo un po’ diverso dal solito, abbiamo organizzato una gita di “rafting” (è una parola inglese che significa ”discesa di un fiume su un gommone inaffondabile”). Anche se il tempo non era tanto bello, c’era qualche nuvolona, abbiamo deciso lo stesso di scendere sulle cascate con rafting. Gli addetti allo staff (=istruttoriche assistono i gareggianti) ci hanno dato le spiegazioni sulle tecniche per meglio guidare il gommone. Tutti gli istruttori sono stati molto simpatici nei nostri confronti e noi li abbiamo ricambiati insegnando loro i segni della nostra LIS tipo: remare, fermare, accelerare sterzare ecc.
Siamo saliti sul pulmino che ci ha accompagnato dove inizia la discesa, e,prima di ogni cosa, ci siamo dovuti buttare in acqua per ambientare i nostri corpi alle acque gelate. Ci siamo tuffati in acqua ed abbiamo iniziato a fare la discesa con 3 gommoni da 6 persone a gruppo, ma il tempo non era tanto bello. Infatti, all’improvviso, ci è arrivata addosso una turbolenza con grossi chicchi di grandine, ma ormai non potevamo più fermarci perchè eravamo in mezzo alle cascate, dovevamo finire la discesa per arrivare al traguardo. Malgrado la fatica ci siamo divertiti pazzamente, perché scendere con rafting è già una faticaccia, ma in piu, con una grandinata, è ancora peggio. Cadeva continuamente pioggia e la zona si iniziava ad allagare come ci fosse un’alluvione. Sempre per colpa della grandine, che ci ha fatto star male perché sembrava prenderci a schiaffi, ci […]